ANALISI DEI FABBISOGNI

L’analisi dei fabbisogni permette di conoscere le caratteristiche peculiari di un’organizzazione, i suoi bisogni individuali, in termini di competenze e motivazioni, e le aspettative dei suoi vertici. L’importanza della fase, si accompagna alla difficoltà di sollecitare correttamente i fabbisogni latenti, spesso non evidenti e/o esplicitati chiaramente dai vari attori del sistema organizzazione.

Come si svolge l’analisi dell’Organizzazione Aziendale:

  • Individuazione dell’obiettivo e della strategia aziendali e prosegue con  una precisa valutazione relativamente alle risorse impiegate rispetto a quelle necessarie per poterlo raggiungere.

  • Analisi delle risorse: per comprendere le cause delle carenze si agisce verso una valutazione che chiarisca in modo certo se e in che misura queste siano riconducibili ad una mancanza di competenze, di conoscenze, di capacità. Questo allo scopo di discernere quanto più precisamente possibile se siamo di fronte ad un problema formativo, di tipo motivazionale oppure di errata progettazione/organizzazione delle mansioni e/o suddivisione dei ruoli.

  • Identificazione delle risorse aziendali destinatari dell’intervento, poiché maggiormente bisognose di un intervento preciso ad esse dedicato e verifica preliminare delle competenze di base.

  • Analisi del mansionario, identificando precisamente funzioni, mansioni, attività, conoscenze e comportamenti necessari per il ruolo ricoperto nonchè identificazione dei responsabili delle specifiche aree aziendali (es. resp. amministrativo, tecnico, commerciale ) il tutto in funzione dell’obiettivo condiviso con la proprietà dell’Azienda.

Al termine dell’analisi dei fabbisogni aziendali  siamo quindi in grado di delineare i contenuti del nostro intervento e laddove necessario di un eventuale percorso  formativo specifico per alcune risorse adoperandoci per trovare il partner più indicato ed eventuali strumenti di finanza agevolata per sostenerlo economicamente.

Esempio di progetto di General Management

Modalità: incontri collettivi ed individuali

Strumenti di lavoro: Questionario iniziale + questionari specifici per i titolari e per i dipendenti  su due  livelli:

Questionario iniziale

Livello I: Inquadramento dell’Azienda: stato di salute e “scenari di mercato”

  • Stato di salute dell’impresa

  • Analisi di mercato

  • Margini di miglioramento

  • Aspettative dell’imprenditore

Livello II: Analisi modello organizzativo interno ed esterno e pre analisi di marketing

  • Verifica delle struttura operativa: organizzazione del lavoro

  • Macro Analisi di Marketing

  • Analisi della forza lavoro: dipendenti

  • Analisi dei principali clienti

  • Analisi dei principali fornitori

 Questionario titolari o responsabili area

  • definizione organigramma aziendale: nomi, ruoli, mansioni

  • analisi del socio (ruolo in azienda, mansioni, attività svolte, scopi, criticità, desiderate)

  • identificazione KRA (key result areas)

  • autovalutazione sui livelli della perfomance

  • analisi emotiva

  • esempio case history di successo: analisi dei perchè..

  • esempio case history di insuccesso: analisi dei perchè

  • proposte sviluppo

 

Questionario dipendenti

  • analisi del ruolo ed inquadramento nell’organigramma aziendale

  • analisi mansioni, attività svolte, scopi, criticità, soluzioni

  • identificazione KRA (key result areas)

  • autovalutazione sui livelli della perfomance

  • analisi emotiva

  • esempio case history di successo: analisi dei perchè.

  • esempio case history di insuccesso: analisi dei perchè